|

Ossigenoterapia

I benefici indotti da questa terapia si osservano in di chirurgia plastica, nell'accettazione di impianti, nella sopravvivenza dei lembi, nella riepitelizzazione dell'epidermide e nelle ustioni gravi.

I ricercatori che conducono studi sulla cura delle lesioni continuano a sfruttare le proprietà angiogeniche associate ai gradienti aumentati di ossigeno della terapia iperbarica. Lesioni del piede come nel caso dei pazienti diabetici, le ulcere dovute a radiazioni ed altre ferite ischemiche vengono trattate e risolte con successo con HBO.

AZIONE DELL'OSSIGENO

 

I meccanismi fisiologici e cellulari promossi dall'ossigeno vengono riassunti nei seguenti punti:

 

  • rifornimento O2 ai tessuti ischemici (deficit circolatorio o di trasporto)

  • azione antibatterica contro anaerobi ed alcuni aerobi

  • azione antiedema (cerebrale, midollare, tissutale)

  • azione antinfiammatoria, antireattiva

  • facilitazione della proliferazione vascolare capillare e della rivascolarizzazione di aree ischemiche

  • facilitazione nella demarcazione fra tessuto necrotico e quello ischemico recuperabile

  • stimolazione della produzione di collagene

  • attivazione dell'osteogenesi e la deposizione di Ca+

  • depressione della risposta immunitaria cellulo-mediata

  • modificazione del bilancio prostaglandine

  •